LA VITA È UNA GIUNGLA. IL FUTURO NON AVRÀ PIETÀ.

EVOLVI.

Il potenziale del METODO BENEMEGLIO© raccontato e dimostrato in 5 giorni da Stefano Benemeglio e Max Antonelli con due percorsi differenti. È il Convegno giunto alla sua diciannovesima edizione organizzato dal CID-CNV, l'Istituto di Psicologia Analogica e Ipnosi Dinamica fondato da Stefano Benemeglio nel 1978 con sede a Milano.

L'evento avrà luogo nella splendida cornice dell'Hotel De La Ville di Riccione dal 24 al 28 luglio.

Stefano Benemeglio

Il suo intervento

EVOLUTION: quando l'istinto incontra il Pensiero

“Luce si farà sull'origine del Pensiero umano e sulle sue evoluzioni, vere e proprie mutazioni capaci di portare l’individuo ad adottare ottiche interpretative diverse, per certi versi distorsive, di ciò che davvero è la realtà con i suoi fatti. Luce si farà così altrettanto sulle conseguenze, sugli effetti collaterali che l’evoluzione del Pensiero produce, sul disagio che il guardare diversamente innesca e che si manifesta con sintomi e talvolta addirittura somatizzazioni fisiche”

Un percorso dedicato alla comprensione del Pensiero e alle sue mutazioni, in un viaggio emozionante all'interno di un modo affascinante e spesso incomprensibile reso possibile grazie alle teorie di un ricercatore che, proprio come Charles Darwin, non si è mai arreso e ha rivoluzionato gli studi sulla mente umana e dei suoi meccanismi.

“Non sopravvive il più forte, ma quello che meglio sa adattarsi al cambiamento” citava Darwin.

A sopravvivere, però, non è solo colui che possiede il patrimonio genetico migliore, ma anche “colui che sa meglio sfruttare il suo potenziale emotivo”, spiega invece Stefano Benemeglio.

L’ambiente circostante, la giungla quotidiana, mette a dura prova l’individuo e il suo sistema emozionale.

...

I 5 giorni con Stefano Benemeglio rappresentano un viaggio all’interno dell’evoluzione del Pensiero

Max Antonelli

Il suo intervento

EVOLUTION: in principio non era il verbo, ma il SILENZIO

genesi, presente e futuro delle tecniche di comunicazione ipnotica.

"Mi piace affermare che in principio non fu il verbo, bensì il silenzio. E' nel frastuono del silenzio che i primi uomini hanno avvertito la necessità di riempire un vuoto sonoro e lo hanno fatto principalmente per la finalità primaria dell'essere umano: quello di interagire con l'ambiente circostante e con gli individui che con lui lo condividevano. L'Uomo moderno è tale perchè frutto di un'evoluzione costante nel tempo, ma nonostante ogni passo in avanti rappresenti una versione migliore del precedente, nulla si perde del passato: la comunicazione non verbale su cui numerosi studi oggi concentrano l'attenzione è l'esempio più significativo di quanto portiamo in noi le più arcaiche e primitive forme di comunicazione pur avendo a che fare ogni giorno con gli strumenti che più avvicinano ad un futuro robotico."

È l'ottica di analisi che Max Antonelli utilizza per spiegare il complesso mondo della comunicazione umana e il punto esatto in cui le teorie benemegliane creano il punto di svolta.

...

Il percorso "Evolution: in principio non era il verbo, ma il silenzio" condotto da Max Antonelli indaga, alla luce delle Discipline Benemegliane, questo incastro tra evoluzionismo e futuro, fornendo tecnologie comunicative d'avanguardia ricavate da un'analisi profonda delle dinamiche sociali, delle dinamiche emotive e di quelle di gruppi in cui ognuno di noi è, talvolta anche involontariamente, quotidianamente inserito.

Per maggiori informazioni e iscrizioni, visita il sito ufficiale del Convegno.