CIRCUS. LO SHOW DELLE EMOZIONI

5 giorni dedicati allo sviluppo e al potenziamento personali

CIRCUS è l'occasione per affrontare un percorso teorico-applicativo in cui i partecipanti potranno cimentarsi nell'apprendimento di nuovo modo di leggere e analizzare la propria emotività attraverso una lente del tutto speciale: gli studi e le ricerche compiute da Stefano Benemeglio, domatore per eccellenza dell'istinto e delle dinamiche che ne governano l'espressione.

Attraverso l'esperienza diretta durante le numerose esercitazioni sarà possibile constatare come le proprie ansie, le proprie paure, le proprie dipendnze e fobie, nonché le somatizzazioni e le malattie che ci capita di dover affrontare, altro non sono che l'espressione nociva e dannosa di un'emotività che si ribella alla nostra incapacità di gestire nella dovuta maniera il nostro libero arbitrio, il rapporto con i nostri obiettivi e, soprattutto, la fonte da cui tutto questo proviene: le relazioni che instauriamo con gli altri.

L'obiettivo di CIRCUS

CIRCUS è l'evento che mira a fare della psiche e delle emozioni un vero e proprio show celebrativo e liberatorio: permettere a tutti di abbandonare i propri fantasmi interiori ostacoloper eccellenza al cambiamento, apprendendo modalità, tecniche e strumenti noti per saper dipanare con rapidità la sofferenza che offusca la visione delle cose e permettere di migliorare notevolmente il proprio modo di relazionarsi con gli altri.

CIRCUS ha l'obiettivo di permettere a tutti di abbandonare i propri fantasmi interiori, ostacolo per eccellenza al cambiamento, apprendendo modalità tecniche e strumenti noti per il saper dipanare con rapidità la sofferenza che offusca la visione delle cose e per permettere di migliorare notevolmente il proprio modo di relazionarsi con gli altri.


"Per affrontare temi tanto importanti abbiamo optato per il SORRISO e l'IRONIA"


L'evento prevede due percorsi, uno condotto da Stefano Benemeglio, psicologo, ipnologo e ricercatore nel campo del comportamento umano nonchè ideatore delle Discipline Analogiche, e uno da Max Antonelli, trainer in Discipline Analogiche, stretto collaboratore di Stefano Benemeglio da oltre 20 anni ed esperto di comunicazione, dinamiche sociali e relazionali.

I percorsi possono essere intrapresi separatamente o come completamento l’uno dell’altro, per questo motivo l’accesso è possibile ai singoli o ad entrambi.

L'evento avrà luogo nella splendida cornice del WALDORF PALACE HOTEL di Cattolica dal 25 al 27 luglio 2018.

Stefano Benemeglio

Percorso #1 - dal 24 al 27 Luglio dalle h.9:30 alle h.12:30

DOMA IL TUO ISTINTO E SMETTI DI SOFFRIRE


Il percorso #1, “DOMA IL TUO ISTINTO E SMETTI DI SOFFRIRE”, è condotto dal più grande domatore dell’istinto mai esistito nel campo della psicologia, Stefano Benemeglio, psicologo e ricercatore nel campo del comportamento umano. La sua brillante carriera di ricercatore lo ha spinto a focalizzare sempre più l’attenzione sui flussi istintuali che, contrapponendosi a quelli razionali, sono la causa del malessere dell’individuo quando non opportunamente gestiti. Gestire l’istinto significa favorire una relazione armoniosa con l’istanza razionale, la quale spesso blocca la libera espressione del primo. Se l’obiettivo finale è l’armonia tra queste due istanze, qual'è la strada per raggiungerla?

"I fantasmi del nostro passato smetteranno di disturbare il nostro presente e influenzare il nostro futuro solo quando impareremo a domarli e ad ammaestrarli. Solo così si può scampare dal pericolo della sofferenza. Tutte le volte che abbiamo sofferto è stato solo a causa di una cattiva gestione delle nostre emozioni, di un libero arbitrio che abbiamo permesso venisse soffocato e dei nostri obiettivi che ci siamo permessi di non raggiungere."

Obiettivi:

conoscere, consapevolizzare e abbattere, davvero e in aula, i propri fantasmi interiori e risolvere la sofferenza e i disagi (ansie, angosce, fobie, ossessioni, dipendenze, somatizzazioni, etc.) conseguenza della loro cattiva gestione, studiare e applicare il modello matematico di risoluzione rapida dei problemi per poterlo applicare alla propria vita e trovare così soluzione al dolore.

Max Antonelli

Percorso #2 - dal 24 al 27 Luglio dalle h.14:00 alle h.17:00

SENZA MASCHERA


Il percorso #2, “SENZA MASCHERA”, è condotto da Max Antonelli, personalità curiosa e grande estimatore del monumentale lavoro condotto da Stefano Benemeglio, di cui è collaboratore da oltre 20 anni, nel campo della comunicazione e dei riflessi che la stessa ha sul comportamento al punto tale da appassionarsi in profondità alle dinamiche che guidano e regolano le interazioni tra soggetti, come queste si trasformino in rapporti sociali e talvolta in rapporti relazionali, ma soprattutto di come un qualunque individuo può divenire ciò che desidera essere agli occhi degli altri, indipendentemente dal punto da cui parte il suo processo di trasformazione.

Trasformazioni e cambiamenti sono al centro del percorso proposto da Max Antonelli, un itinerario che tocca le corde dei vincoli personali, la timidezza, la scarsa autostima, la poca motivazione, il sentirsi incapaci, elementi che prima di ogni difficoltà oggettiva rappresentano l’ostacolo principale a una trasformazione.

"Se saltimbanchi e acrobati hanno sviluppato l’abilità di contorcere il proprio corpo forzandolo a fare cose per il quale non è nato, superando e trascendendo i loro limiti fisici, perché un qualunque individuo non dovrebbe essere capace, correggendo i propri comportamenti errati, di divenire esattamente la persona che gli permette di ottenere il più elevato grado di soddisfazione nella vita?"

Obiettivi:

capire come capire l’altro, scoprire come ogni parola nasconde in sé un bisogno inappagato, divenire la soluzione ai bisogni degli altri affinchè questi ci vogliano nella loro vita, acquisire ascendente e conquistare l’anima (o il cuore) di chi interagisce con noi. Ma soprattutto capire chi vogliamo essere e l’obiettivo della nostra trasformazione.

Per maggiori informazioni e iscrizioni, visita il sito ufficiale del Convegno.